RCS QUALCOSA DI NOI

  1976. Arriva Radio Città Sottile
  1. 1976. Il XXVI Festival della Canzone Italiana veniva vinto da Peppino Di Capri con la canzone Non lo faccio più. Corrado dava inizio a Domenica IN.Nelle Sale cinematografiche veniva proiettato il film di Ettore Scola Brutti sporchi e cattivi con Nino Manfredi. L’Italia alle Olimpiadi di Montreal portava a casa 13 medaglie con 2 ori. Adriano Panatta vinceva gli Internazionali di Francia di tennisFelice Gimondi vinceva il 59° Giro d’Italia di ciclismo. In America nasceva il primo personal computer. Bettino Craxi veniva eletto segretario del PSI. Alle elezioni politiche la DC si conferma primo partito. La radio, a “tamburo battente”, ci faceva ascoltare: Una Storia d’amore, Juli and Julie – Come Pioveva, Beans – Ancora tu, Lucio Battisti – SOS, Abba – Preghiera, I Cugini di Campagna – Amigos, Santan – Somebodj to LoveQueen. Al mare si andava con la fiat 500 con su montato lo stereo 8. Mentre in Italia e nel mondo si verificava tutto questo a San Martino nasceva:
   RADIO CITTA’ SOTTILE
Era, infatti, il 1976 quando iniziavano le prime prove di trasmissione della famosa e indimenticabile radio; i giovani fondatori avevano deciso di dargli questo nome per l’esistenza di una famosa canzone di quegli anni cantata dal Banco Mutuo Soccorso dal nome La Città Sottile. Anche il simbolo fu preso dallo stesso disco che era un salvadanaio. Il primo segnale venne trasmesso dalla casa di Pino Battista, e con grande entusiamo e con la famosa 500 si faceva il giro dei paesi vicini per controllare la distanza di trasmissione.successivamente, le poche cose che servivano per la trasmissione del segnale radio .Da via Mameli dove era situata l’ abitazione di Pino Battista iniziarono le prime trasmissioni , dopo un po di tempo ci trasferimmo in via G. Carducci presso l’abitazione De Marco. In futuro il quartiere generale venne spostato in via La Chiesa, oggi via Giovanni XXIII. I ragazzi che si unirono a Pino Battista : Carmelo Carpentieri, Salvatore Mammoliti, Pasquale Puntillo, Carmelo Zappone, Mimmo Casentino, Giuseppe Maio , Fiorello De Marco e tanti altri. La musica che trasmetteva Radio Città Sottile, che si estendeva a tutti i paesi della piana, era rigorosamente anni 60 e 70 con un tocco di musica americana dell’epoca. Radio Città Sottile cessò il segnale i primi anni 80. Ma nel cuore di chi la creo’ c’e’ stata sempre e ci sara’ .Cambia il modo di trasmissioni
e’ la storia continua
Un componente del gruppo ci ha raccontato che, per comprarsi una strumentazione potente, per coprire un maggiore raggio d’azione della Radio, i boy-friends che frequentavano la radio decisero di fare la novena per la festa di San Martino del 1978 e finanziarsi così l’acquisto di nuove apparecchiature: fu così che si improvvisarono “Tamburinari”.
Qualcuno, ancora oggi, quando ascolta qualche canzone di quel periodo dice: questa canzone mi ricorda Radio Città Sottile ed è quella che mi ha fatto innamorare di mia moglie… mi ricorda tanto la mia gioventù trascorsa a San Martino.
 
Se hai qualcosa da dire su Radio Città Sottile o facevi parte dello staff, ti aspettiamo…scrivici 
Cerchiamo vecchi programmi radifonici , e foto su Radio Città Sottile.
PINO BATTISTA
  Ringrazio gli amici dell’ associazione IL CASTELLO per questi ricordi .